lunedì 8 febbraio 2010

Aspettando San Valentino

Tra tutte le ricorrenze comandate una di quelle che sopporto meno è sicuramente San Valentino. Per fortuna dei fioristi e dei cioccolatai, non sono tutti come me, altrimenti avrebbero già chiuso se avessero dovuto attendere guadagni da questa festa.

Per non parlare dei ristoratori.
Ricordo ancora quando diversi anni fa entrammo, sbadatamente, in una "normale" pizzeria con degli amici dopo la partitella di calcetto infrasettimanale. Tavoli rigorosamente preparati con due coperti. Tovaglie in panno rosso avevano soppiantato le tradizionali tovaglietti di carta a quadrettoni. L'illuminazione del locale aveva subito una grossa riduzione d'intensità facendo pensare addirittura che il titolare avesse problemi di pagamento della bolletta dell'Enel. Sulle pareti bianche a fatica s'intravedevano le vecchie macchie di pummarola, rigorosamente coperte da innumerevoli cuori di carta rossa appiccicati sui muri. Ma soprattutto la lista delle pizze era stata sostituita da un menu speciale che prevedeva due uniche pizze: la Romeo per lui e la Giulietta per lei. Sugli ingredienti sorvolo.

Detto ciò ed essendo comunque un fermo credente che l'amore debba essere festeggiato ogni giorno, pensavo a come rendere un po' più originale questa attesa che culminerà in domenica 14 febbraio.

E' per questo che dedicherò a partire da domani la settimana ad una coppia. Una coppia speciale e particolarmente creativa. Insomma celebrerò San Valentino un po' a modo mio o per meglio dire alla maniera de ILBETTA.
A domani.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

E che coppia!!! :))) by adè

Anonimo ha detto...

Presumo che sarà senza dubbio un modo gradevole e originale di festeggiare... La mia curiosità come spesso accade mi invade !!! ciai ciao sister

MO:) ha detto...

Concordo: detesto i festeggiaenti per San Valentino.
Ma non me l'aspettavo da un romanticone come te ;)

p.s. non ci credo, la parola di verifica che devo digitare è OBBOYA!!!