mercoledì 26 gennaio 2011

La maglia del cuore

Quello che sto per iniziare è un discorso che potrebbe far scappare gran parte del pubblico femminile. Però facendolo passare per un tema legato alla moda, magari qualche gentil fanciulla riesco a trattenerla.


Sì, perché oggi parliamo di maglie: quelle dei giocatori di calcio.


Vengo subito al dunque. Se state guardando una partita alla televisione, oggi è quasi una lotteria indovinare chi gioca solamente dalle casacche in campo. Se poi ci fosse ancora il bianco e nero, sarebbe allorché impossibile.


Certo è vero che ci sono delle necessità di avere due, in alcuni casi tre versioni di maglia, in modo tale da poter differenziarsi dalla squadra avversaria, però c'è qualcuno che si sta sbizzarrendo con questo motivo.


Ci stiamo sempre più avvicinando a modelli da settimana della moda. Manca solo che l'ultimo uomo ad entrare in campo, prima di un match, sia lo stylist della squadra. Immagino le due squadre che si dispongono parallelamente per accogliere il direttore creativo, mentre lo speaker dello stadio lo presenta a gran voce.


Partiamo dai colori. Azzurri che lasciano il posto a grigi. Bianchi che diventano rosa. Rossi che diventano arancioni. Insomma sembrano tutti appena usciti dal un lavaggio in lavatrice non particolarmente ben riuscito.


E le forme? Chi aveva le strisce non le ritrova più. Chi non le aveva se le ritrova. E i più fortunati possono contare sulla "fantasia". Sì, tipo quella presente sulle camice maniche corte da uomo anni '80.


Il clou spesso viene raggiunto con la maglia del portiere. Essendo un pezzo unico è come un modello di alta moda, quelli che quando li vedete indossati dalle modelle, ringraziate la vostra compagna che va in giro ancora in jeans e maglietta.


Per infierire potrei aggiungere la numerazione. Da quando gli i giocatori in campo non hanno più la progressione dall'1 all'11, è una vera tombola. Ma questo sarebbe un altro capitolo da aprire.


I prossimi album di figurine non si troveranno più in edicola. Ma saranno dei cataloghi autunno/inverno e primavera/estate, distribuiti nei migliori negozi di abbigliamento delle vostre città.


Accattatevillo!!!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ieri mio figlio mi ha detto che ha trovato l'album delle figurine panini e che non ce n'erano più. grande gioia averlo trovato!

MO:) ha detto...

Cari calciofili: sopravviverete!!!
;)

Anonimo ha detto...

Tutto ciò è verissimo... se prima avevo grandi difficoltà (vista la mia notevole cultura in materia )a capire chi erano le squadre a giocare e l'unica speranza era proprio il colore delle maglie, ora non mi resta che piangere...ciao ciao