giovedì 21 luglio 2011

Un nuovo arrivo

Con la mano sinistra l'ho impugnato. Con la destra, per la precisione con l'indice destro, l'ho accarezzato. Per un lungo istante poi l'ho fissato. Come per studiarlo. Come se da un istante all'altro si fosse animato.

Lo scatto in copertina, magistralmente eseguito, mi ha trattenuto ancora un po'. Un'unica immagine in grado di esplicitare quanto contenuto in quelle pagine. Poi lentamente l'ho sfogliato, così come si fa con il proprio diario segreto. Con cura. Con gioia. Con molta umiltà, ma anche con la soddisfazione data della consapevolezza di quanto fatto. Di come era stato fatto.

Per la prima volta nero su bianco. Per la prima volta la carta ospitava storie narrate fino a quel momento solo sul web. La tangibilità delle emozioni. Quelle mie. Quelle delle persone raccontate.

Tornando a casa il sorriso si mischiava con i colori del tramonto, mentre il pensiero si involava oltre le nuvole. Era la giusta conclusione per questo nuovo arrivo.

E ora?

...

(continua)

3 commenti:

gianluca ha detto...

complimenti Andre... :-)
chissà che emozione.

grandissimo

Monica:) ha detto...

ok, se lo leggo poi lo mettiamo nel primo venerdì del libro di settembre andiamo di recensione e intervista!

Anonimo ha detto...

e ora? Lo leggiamo e ti faremo sapere com'è!